9 Ri-cercata
Ri-cercata Ross e la zanzara
di Clara Ballerini   

Share

Nel mondo medico e scientifico i santi non hanno proprio una vita da santi: il sacrificio è espressione di vanità ed il successo è legato ad una immensa quanto egoista ambizione. Nonostante ciò, è proprio la vita non impeccabile e comunque dedicata a portare molti ricercatori su un piano non comune: quello di chi in virtù del proprio instancabile lavoro intellettuale contribuisce con decisione al bene comune. Roland Ross, nato in India da un militare inglese, voleva fare l’artista, ma il padre lo voleva medico e così fu. Padre di due figli, medico a Bombay e Calcutta, dove soffriva moltissimo il clima e la diffidenza degli indiani, non smise mai di inseguire la sua intuizione circa il parassita responsabile della malaria e nel 1902 fu insignito del premio Nobel per la medicina per aver scoperto che la zanzara era responsabile della trasmissione della malaria: la lotta alla malattia poteva cominciare. Eppure in modo forse poco nobile ma emblematico, il suo percorso è costellato da aspre dispute con colleghi dell’epoca circa la proprietà intellettuale della sua scoperta. Difficile dire cosa sia stato per Ross prioritario.

Share