7 Ri-cercata
Hollywood batte Newton
di Clara Ballerini   

Share

La complicata relazione fra cinema e scienza, due espressioni della creatività umana completamente diverse per metodo e scopo, ha fatto sì che spesso la scienza nei film obbedisca alle leggi di Hollywood piuttosto che a quelle di Newton o Darwin e Harrison Ford nei panni di Indiana Jones guadagna molto di più del biochimico di Extraordinary Measures. Quello che conta è che l’unione quasi simbiotica fra scienza e cinema riesca soprattutto a divertire, a stupire, a diventare una vera e propria forma artistica. Non importa se quello che accade è poco verosimile, se la scienza spesso diviene fantastica e si muove su registri improbabili: è spettacolo. Nei film la realtà diventa un materiale grezzo da cui poi ci si allontana per raccontare una storia. E’ vero, alcuni registi come Kubrick e Cameron sono stati ossessionati dalla integrità scientifica, perché così le loro storie erano più belle. E’ indispensabile che il cinema sia storia scientifica raccontata e che sia testimonianza del mondo tecnologico, perché come dice lo scienziato Stephen Jay Gould “E’ la necessità di una testimonianza diretta che separa la pratica scientifica dalla fede religiosa”.

Share