16 Gatti
Unlikely romance
di Kate Mc Bride   

Share

The famous 19th century British illustrator and writer, Edward Lear, described the unlikely love match between a bird and a cat in his story, The Owl & The Pussycat.

The nonsense limerick describes how the genderless pair set to sea in a pea green boat in search of a ring to seal their decision to marry. Having convinced a pig to sell the ring from his nose, and after being married by a turkey, the two dance hand in hand on the sandy beach in the land ‘where the bong tree grows,’ fulfilling the romantic notion of the impossible being possible.
Lear was no stranger to the love of, and for, a cat. He doted on his feline companion Foss who showed up on the doorstep of his home in San Remo, Italy, sporting a half chopped-off tail. Lear often drew the tabby in entertaining poses.
When Lear decided to have a new house built in San Remo, he asked the architect to make it exactly the same as where he and Foss were currently living so that Foss would not be disturbed whatsoever by the move. Foss lived to the ripe old age of seventeen. Lear buried Foss in the garden of Villa Tennyson, the name he gave his new home in honor of his friend the poet Lord Tennyson. A gravestone marks the spot. Lear died shortly after Foss but not before writing a sequel to The Owl & The Pussy-Cat titled The Later History of the Owl and the Pussy-Cat.

    Our mother was the Pussy-cat, our father was the Owl,
    And so we’re partly little beasts and partly little fowl,
    The brothers of our family have feathers and they hoot,
    While all the sisters dress in fur and have long tails to boot.
    We all believe that little mice,
    For food are singularly nice.
Our cat Soot rests easy with a few feathered friends who pause on the shores of the Arno.    

Traduzione:

Il famoso illustratore e scrittore Inglese del 19esimo secolo, Edward Lear, descrisse l'improbabile amore tra un uccello e un gatto nella sua storia "Il gufo e il gattino". La poesia nonsense descrive come la coppia (senza riferisi a maschio o femmina) andò per mare su una barca verde pisello alla ricerca di un anello per suggellare la loro decisione di sposarsi. Dopo aver convinto un maiale a vendere l'anello che teneva al naso e dopo essere stati sposati da un tacchino, i due danzano mano nella mano sulla spiaggia sabbiosa nella terra dove cresce "L'albero bongo", avvallando la teoria romantica
dell'impossibile che diventa possibile. Lear già conosceva l'amore dei e per i gatti. Stravedeva per il suo compagno felino Foss che comparve un giorno sull'uscio della sua casa a Saremo, in Italia, con la sua coda mezza mozzata. Lear ritraeva spesso il tigrato in pose divertenti.

Quando Lear decise di farsi costruire una nuova casa a Sanremo, chiese all'architetto di farla identica a quella in cui lui e il suo gatto Foss vivevano, così che questi non fosse disturbato minimamente dal trasloco. Foss visse fino alla veneranda età di diciassette anni. Lear lo seppellì nel giardino di Villa Tennyson, così chiamata in onore del suo amico e poeta Lord Tennyson. Una lapide segna il posto. Lear morì poco dopo Foss ma non prima di aver scritto un sequel a "il gufo e il gattino" chiamato "Il seguito della storia del gufo e del gattino"
 

"Nostra madre era la gattina, nostro padre il gufo
Così siamo in parte bestie e in parte volatili
I fratelli della nostra famiglia hanno piume e bubolano
Mentre tutte le sorelle hanno la pelliccia e hanno lunghe code
Tutti crediamo che piccoli topi
Come cibo siano particolarmente buoni"

 

Traduzione dell'inglese di Vieri Sturlini

Share