27 Dylan Bob
Carezze senza regole
di Marco Poggiolesi   

Share

Ci insegnano come stare seduti, come mangiare perfino come parlare e talvolta anche cosa è più conveniente rispondere e cosa è più opportuno pensare ma nessuno ci può insegnare come si accarezza il volto della persona amata nella penombra della notte mentre fuori è solo pioggia e vento, non sanno insegnare come si baciano quelle labbra screpolate dal mare e dall’emozione nè tanto meno come inseguire l’alba intrecciati come il fumo in una danza senza fine. E così si imparano le note ed il solfeggio, le regole dell’armonia e tutta quanta la teoria e gli esercizi di tecnica, ma questa non è musica; forse, in fondo, la musica è e deve essere sensuale e spontanea ed essenziale nella sua complessità come una carezza, un bacio, la lacrima e l’abbraccio degli amanti. Che la mia carezza, così come la mia musica, non sia mai neppure simile a quella di qualcun altro ma rimanga così, non più di se stessa, un’emozione.

Share