2 Tournée
Mani grate e emozionate
di Fiorella Mannoia   

Share

Sto scrivendo queste riflessioni prima dell’ultimo concerto di questa lunga tournée. E come sempre sento quella sorta di liberazione mista a malinconia, una specie di ‘mancanza’, come alla fine di un libro che ci è piaciuto tanto. So che mi mancherà, so anche che prima che la vita ‘normale’ riprenda il suo corso, mi sentirò spaesata per qualche settimana...

è sempre stato così, chi fa questo mestiere di teatrante sa di che cosa parlo. E quando si torna a casa e si disfano definitivamente le valige ci trovi dentro i ricordi dei viaggi, piccole cose... lettere, fotografie, oggetti che persone gentili ti hanno regalato con mani emozionate e grate.

Persone... tante... ogni sera diverse, i contorni dei visi inevitabilmente si confondono... ma sai che sono esseri umani con i quali hai condiviso qualcosa: canzoni sì, ma anche pensieri, riflessioni, emozioni e, a rifletterci bene, scopri che, in fondo, tutta quella gente ti somiglia, ha la tua stessa faccia, le stesse tue paure, e che è alla ricerca, come te in fondo, in questi tempi arroganti e difficili, di sentirsi meno sola

Share