8.sQuola
Il latte bolle
di Leonardo Romanelli   

Share

“La crema esige grande attenzione!”, tuona il professore davanti alla classe schierata ai tavoli di lavoro. La spiega in maniera dettagliata. Fa presente quanto sia importante far scaldare il latte con lo zucchero, la scorza di limone e la vaniglia. “Intanto”, racconta, “le uova devono essere mescolate alla farina con grande attenzione per non fare grumi, girando con la frusta!”. Il prescelto quasi trema, quando inizia a versare il latte nella pentola, poi lo pone sul fornello e inizia a rompere le uova. Sbatte e guarda il latte che inizia a scaldarsi. “Professore, il latte sta per bollire!”, inizia a urlare l’allievo. “ Sì, vai avanti” risponde. Lui guarda e trema e mescola vorticosamente uova e farina. “Professore, il latte bolle!”, urla ancora più forte. “Bene, vai pure” continua l’insegnante. Il ragazzo si porta l’impasto vicino ai fornelli, guarda sconvolto il latte e urla a squarciagola: “Il latte bolle, bolle, bolle...è uscito di fuori e ho spento il fornello”, esclama finalmente rilassato. Il professore lo guarda e ride!

Share