15 Percorsi
Piero adesso dorme
di Massimo Niccolai   

Share

Ecosì che lo salutavo quando lo incontravo per la strada o in un bar e lui subito mi accoglieva con il suo bel faccione sorridente dandomi una mano e appoggiando lievemente l’altra sulle spalle quasi con la paura di sciuparmi. Era sempre molto attento: gentile, premuroso. Ci siamo conosciuti alcuni anni fa quando i suoi pensieri lo relegavano nella sua fumosa camera. Mi dette fiducia e, piano piano, mi permise di aiutarlo ad oltrepassare quella soglia. Fu un’emozione fortissima vedere il suo piede che titubante andava oltre il suo mondo: avevo assistito ad una rinascita. L’ultima volta l’ho incontrato in pasticceria, era come sempre: affettuoso ed accogliente... Poi, una mattina, dopo aver salutato per l’ultima volta il suo amato padre, è tornato a letto e senza clamori si è addormentato... Ciao Piero!


Share