10 Voglia di campagna
L’olio del vicino sempre più verde
di Pietro Jozzelli   

Share

Un mio conoscente, gran frequentatore di tavoli di blackjack, ex rivoluzionario e prossimo a sposarsi (a 55 anni), insomma un tipo scapestrato, mi ha raccontato delle due settimane in cui ha raccolto le olive: l’esperienza più bella della sua vita, un soffio di elegia nella sua vita nottambula e fumosa. Una nobildonna con cui prendo il caffè, indaffaratissima in cose che a noialtri interessano neanche un po’, mi ha mostrato i pantaloni lisi e striati di verde, conseguenza del suo salire e scendere gli olivi per la raccolta che scalda il suo autunno. Aveva gli occhi umidi nel dirmi che quest’anno, nonostante la siccità, aveva avuto una resa del 13 per cento. Si è incavolata nera quando gli ho detto che il mio amico del blackjack aveva fatto anche il 16. “Non è possibile”, ha detto impettita. L’aneddoto è la riprova della totale liquefazione della nostra società. Scontro di classe, dissidio uomo-donna e chi li ricorda più? La linea d’ombra passa sulla resa delle olive; in un paese ormai desertificato, l’unico appiglio alla realtà è nella campagna.

Share