15 In tavola a Nazareth
Carciofi degni di Gesù
di Tomaso Montanari   

Share

La prima cosa che gli uomini donarono a Gesù fu del cibo. Prima ancora degli ingredienti dei Re Magi (l’oro della regalità, l’incenso della divinità e la mirra del dolore), arrivarono infatti i formaggi e il latte dei pastori, nella notte di Betlemme. La cosa dovette fargli piacere, e, da grande, Gesù accettò volentieri gli inviti a cena. Almeno una volta fu lui a offrire un pranzo. Fece le cose in grande: a tavola c’erano almeno cinquemila persone. E si mangiò del pesce! Tanti artisti hanno rappresentato le cene di Gesù quando era grande, ma quasi nessuno ci ha fatto vedere la sacra famiglia a tavola, nella cucina della casa di Nazareth. Ci ha provato Jacques Callot. Maria e Giuseppe hanno già finito di mangiare (e la frutta è già in tavola), mentre Gesù, come tutti i bambini, è stato più lento. Ha ancora il piatto davanti, e il babbo lo aiuta a bere, da un bicchiere più grande di lui. Ma cosa mangiava Gesù in casa sua? Cosa cucinava la sua mamma, Maria? Nessuno lo sa, ma ciascuno di noi può immaginare, su quella tavola speciale, una ricetta a sé cara. Grazie alla cucina degli ebrei di Roma – che affonda le sue radici proprio nel popolo e negli anni di Gesù – mi sono innamorato dei carciofi «alla giudia». Bisogna usare le «mamme»: si toglie qualche foglia, e si lascia un gambo di dieci centimetri; poi vanno aperte, schiacciandole su un piano (di marmo sarebbe meglio), e tuffate nell’acqua ghiaccia, con un po’ di limone. Quindi si friggono a capo all’ingiù, coperti dall’olio fino a metà del gambo. Quando si aprono, proprio come un fiore, sono pronti. È bello fantasticare che, tra le rose e i gigli di Maria, non mancassero anche queste specialissime rose croccanti di carciofo. E se avessimo capito che dire «alla Giudea» o dire «alla maniera della casa di Gesù» poteva essere la stessa cosa, la storia degli ultimi duemila anni (e degli ultimi settanta in particolare) sarebbe stata un’altra storia.

La Benedicite, Jacques Callot, Fine Arts Museums of San Francisco, California, USA

Share