10 Dylan Bob
Matchbook a occhi chiusi
di Marco Poggiolesi   

Share

“La musica non esprime se non la quintessenza della vita e dei suoi avvenimenti, mai questi stessi”. Provate quindi a chiudere gli occhi e ad ascoltare “Matchbook”; subito dalla prima nota del primo brano avrete la sensazione che la chitarra di Ralph Towner e il vibrafono di Gary Burton vi prendano per mano accompagnandovi in un luogo senza tempo e senza spazio. Qui non è la ragione a dettare le regole, non esistono schemi e non ci sono convenzioni. Il suono, unico protagonista, traccia linee di luce e di colore; i due strumenti s’inseguono e si perdono per poi trovarsi nuovamente. E’ sogno o realtà quello che percepite? Non importa un granché, certamente state vivendo.

Share