20 Incontri
Little Walter se ne andò con la fidanzata del capo
di Ernesto De Pascale   

Share

Il 14 febbraio 1968, di ritorno da un tour europeo, Little Walter si esibì in un locale del Southside Chicago, dove fu coinvolto in una rissa, cosa piuttosto normale per un tipo come lui. Il bluesman aveva numerosi precedenti di questo tipo che gli avevano procurato diversi danni fisici. Walter Jacobs morì nel sonno nella casa della fidanzata a Chicago nella notte del 15 febbraio 1968 a seguito dell’evento. Dalle parti della stazione di Chicago dove tutti sanno tutto e nessuno dice niente, ancora oggi si sente dire in giro che Muddy Waters avesse mandato qualcuno a punirlo per tradimento, facendo esplodere casualmente una rissa. Walter aveva lasciato la band di Waters di cui aveva fatto parte dal 1948 al 1952, e avuto, subito dopo, successo come solista con Jute (1952) e My Babe (1955) - un successo che Muddy, all’epoca, non aveva ancora toccato con mano - e soffiato la fidanzata al capo. Bastava, insomma. Ezechiele 25.17 dice: “Il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre; perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare ed infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te”. Amen.

Share