8 Classika
Donatori di musica aiutano a guarire
di Gregorio Moppi   

Share

Empatia emotiva per il tramite della musica. Un’esperienza che aiuta i malati di cancro a sentirsi meno soli durante la degenza in ospedale. Concerti in corsia durante i quali pazienti, medici, infermieri (senza pigiami né camici), i loro parenti e i musicisti si ritrovano insieme al suono di Mozart o del jazz. E al termine, tutti al buffet preparato dai degenti. I benefici del concerto si misurano subito: riduzione dell’ansia e regolarizzazione della pressione arteriosa, oltre a un miglior rapporto di collaborazione con i medici. Donatori di musica è il nome del progetto attivo dal 2007 all’ospedale di Carrara e da lì propagatosi a Reggio Emilia, Bolzano, Sondrio, Verona, al San Camillo di Roma. Finora a donare hanno provveduto Renzo Arbore ed Elio delle Storie Tese, il violoncellista Enrico Dindo, i pianisti Stefano Bollani e Pietro De Maria, fra tanti.

Share